Francesca Palumbo

È nata a Bari dove vive e insegna Lingua e Letteratura Inglese nelle Scuole Superiori. Si occupa di Alfabetizzazione e Certificazione dell’Italiano per stranieri. Organizza seminari sull’Intercultura e laboratori di Scrittura Creativa nelle scuole. Blogger e traduttrice, scrive recensioni di libri per testate online e locali e collabora con varie riviste. Ha fatto parte per due anni della giuria della sezione cortometraggi del BiFest di Bari. Di recente è stata Presidente di Giuria della Commissione BJCEM di Mediterranea 18 Young Artists Biennale per ARCI Puglia. Come animatrice culturale è stata promotrice di vari eventi e reading nella propria città e referente regionale del Progetto ‘Persone Libro-Donne di Carta’ per 7 anni.

Ad oggi ha pubblicato: la silloge di racconti dal titolo ‘Volevo dirtelo’ (2008); il romanzo ‘Il tempo che ci vuole’ (Besa Editrice, 2010), che ha ricevuto il riconoscimento massimo delle ‘tre penne’ di Billy, il vizio di leggere, nota rubrica del TG1 dedicata ai libri; l’instant book dal titolo ‘La vita è un colpo secco’ (ed. Atmosphere, 2014) e la graphic novel ‘In fondo’ (ed. Fasi di Luna, 2014). Con il suo romanzo ‘Le parole interrotte’ (ed. Besa 2015), anch’esso presentato su RAI1 all’interno di Billy, ha vinto il Premio Letterario Nazionale Bari Città Aperta ed è risultata finalista nella terna del prestigioso premio letterario della Società dei Lettori Lucchesi. Nel 2018 ha pubblicato sempre per Besa Editrice il romanzo ‘La tua pelle che non c’è’ e a fine dicembre 2021 il romanzo storico ‘Hai avuto la mia vita’.

Condividi suShare on Facebook
Facebook